Avv. Andrea C. Russo


Ho svolto la pratica forense presso lo studio legale Annetta, Rossi e Associati di Firenze, presso il quale attualmente collaboro.

Nell’ottobre del 2020, ho conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense. Il mio settore professionale di interesse è il diritto penale, con particolare riguardo al diritto penale dell’economia.

Subito dopo la laurea, conseguita nell’aprile 2018, ho iniziato a collaborare con il dipartimento di diritto e procedura penale dell’Università degli studi di Firenze, mantenendomi in stretto contatto con il Prof. Tonini e la Prof.ssa Conti. Nel corso dell’anno 2020, sono stato nominato cultore della materia. Il diritto processuale penale è il mio campo di interesse principale.

Quanto al diritto sostanziale, nutro particolare interesse per i seguenti settori: delitti contro la Pubblica Amministrazione, delitti contro l’amministrazione della giustizia, delitti contro l’economia, l’industria ed il commercio, delitti contro la personalità individuale e contro la libertà personale (delitti sessuali e pedopornografia), delitti contro il patrimonio, reati tributari, reati fallimentari.

Attualmente sono deciso – e spero di proseguire con successo – ad intraprendere la professione di Avvocato, fondamentalmente penalista; questa sarà oltre che professione, ragione di vita, un lavoro tanto difficile quanto bello: “La nobile passione dell’avvocato dev’essere in ogni caso consapevole e ragionante: avere i nervi così solidi da saper rispondere alla offesa con un sorriso amabile, e da ringraziare con un garbato inchino il presidente burbanzoso che ti toglie la parola

Andrea Carmelo Russo, “Difensore immediatamente reperibile non iscritto all’albo e standard qualitativi di assistenza tecnica

Rivista: Dir. Pen. e Processo, 2020, 3, 407

Editore: Wolters Kluwer

Nel contributo si analizza la problematica delle sostituzioni ex 97, comma 4, c.p.p., spesso non idonee ad assicurare il diritto di difesa dell’imputato.

2020-11-04T19:33:52+01:00