Avv. Federica Crescioli

Avvocato

Componente del Comitato Esecutivo – Sezione di Diritto Amministrativo


Nata il 3 giugno del 1994, dopo aver conseguito il diploma di liceo classico con votazione 100/100 con lode, si è laureata cum laude il 19.2.2018 (Laurea Magistrale in Giurisprudenza) con tesi in materia di diritto privato intitolata “To profit or not to profit: la nuova disciplina dell’imprenditorialità sociale”, relatore Prof. Giuseppe Conte.

Dal marzo 2018 al settembre 2019 ha svolto il tirocinio ex art. 73 d.l. 69/2013 presso la Presidente della Prima Sezione Penale del Tribunale di Firenze, dott.ssa Gatto, con specializzazione in diritto penale dell’economia (reati contro il patrimonio, nonché tributari, fallimentari e societari), contestualmente seguendo dei corsi post universitari di formazione giuridica superiore.

Dal marzo 2018 al novembre 2021 ha collaborato con uno studio legale operante nell’ambito del diritto penale, occupandosi di attività giudiziale e stragiudiziale in favore di persone fisiche e giuridiche nell’ambito sia del diritto penale contro il patrimonio e dell’economia, sia di reati contro la pubblica amministrazione.

Nel maggio 2018 ha vinto la borsa di studio intitolata a Calogero Miceli per meriti professionali e accademici.

Nel novembre 2020 ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense presso la Corte d’Appello di Firenze.

Dal dicembre 2021 collabora con lo Studio Legale Viciconte occupandosi sia di diritto penale che di diritto amministrativo.

  •  

 

  • F. CRESCIOLI, Tema svolto: esamini il candidato la responsabilità per attività pericolose, il relativo criterio di imputazione e l’oggetto della prova liberatoria; si soffermi, inoltre, sulla responsabilità per illecito trattamento dei dati personali nel caso di illegittima segnalazione di posizioni debitorie alla centrale dei rischi, in Riv. Calamus Iuris ISSN 2704-8209, Fasc. 18, agosto 2021;

 

  • F. CRESCIOLI, L’abrogatio sine abolitione del delitto di millantato credito: tra traffico di influenze illecite e truffa, in Riv. Calamus IurisISSN 2704-8209, Fasc. 17, giugno – luglio 2021;

 

  • F. CRESCIOLI, Peculato dell’albergatore: anche per il Tribunale di Roma non si configura l’abolitio criminis, in Riv. ANVUR Cammino Diritto ISSN 2532-9871, Fasc. 5/2021, maggio 2021;

 

  • F. CRESCIOLI, Il furto nel supermercato fra tentativo e consumazione, in Riv. Calamus Iuris ISSN 2704-8209, Fasc. 16, maggio 2021;

 

  • F. CRESCIOLI, L’ammissibilità dell’avvalimento premiale, in Riv. Calamus Iuris ISSN 2704-8209, Fasc. 15, aprile 2021;

 

  • F. CRESCIOLI, Rapina impropria mediante violenza che cagiona lesioni o è diretta ad uccidere la vittima: unità o pluralità di reati?,in Riv. Calamus Iuris ISSN 2704-8209, Fasc. 14, marzo 2021;

 

  • F. CRESCIOLI, Il delitto di inquinamento ambientale: il difetto di tassatività e la sua punibilità anche a titolo di dolo eventuale, in Riv. ANVUR Cammino Diritto ISSN 2532-9871, Fasc. 3/2021, marzo 2021;

 

  • F. CRESCIOLI, Infortuni sul lavoro: la Corte di Cassazione ritorna sull’efficacia causale della condotta colposa del lavoratore, in Riv. Cammino Diritto ISSN 2421-7123, Fasc. 1/2021, gennaio 2021;

 

  • F. CRESCIOLI, Reato associativo mafioso: ammessa la continuazione con i reati scopo, in Riv. ANVUR Cammino Diritto ISSN 2532-9871, Fasc. 1/2021, gennaio 2021.
2022-08-21T18:58:52+02:00